Articolo di Mark Zarzeczny, Presidente NADCA, su Ductales Novembre/Dicembre 2020.

Ero in macchina di ritorno da un appuntamento, guidavo con un senso di pace e serenità. Mentre mi avvicino al mio quartiere mi capita di esser abbagliato dal sole tanto da stare quasi per investire un pedone. Dopo essermi precipitato fuori dalla macchina per scusarmi con la mia potenziale vittima – che nulla voleva avere nulla a che fare con me – ho fatto una riflessione. Quante volte veniamo distratti dalle nostre beghe quotidiane tanto da perdere di vista quel che di importante ci succede attorno?

Negli anni ’90 gli affari erano in crescita, una parte consistente del budget veniva destinato alle Pagine Gialle (vi ricordate la rubrica telefonica?). Versavamo con orgoglio la quota associativa a Nadca e c’era una società che compariva nelle stesse pagine in cui apparivamo noi e che mostrava il logo di Nadca vantandosi di esserne socio.

Contattai Nadca e chiesi se quella società fosse davvero associata ma mi risposero che non lo era mai stata. Per la prima volta mi imbattevo in una società che faceva concorrenza sleale/fraudolenta/disonesta/truffaldina/disonesta. Dovetti attendere ma alla successiva ristampa delle Pagine Gialle quella società smise di usare i loghi Nadca e presto uscì anche dal mercato.

La nostra associazione gode di un trend di crescita positivo grazie al lavoro del nostro Ufficio Marketing che fa conoscere il nostro ACR ad ingegneri, architetti, costruttori e persone che rivestono ruoli manageriali. Come ho menzionato altre volte, la pandemia ha messo la qualità dell’aria e la pulizia delle condotte al centro dell’attenzione di tutti. La nostra industria continua ad essere un pezzo importante del puzzle della qualità dell’aria.

Sfortunatamente il nostro successo ha attratto, come mai prima d’ora, società scorrette che non solo portano via lavoro ai nostri associati ma addirittura si fingono Soci loro stessi.

Noi abbiamo una task force antifrode molto attiva che gli sta alle calcagna quanto più possibile.

L’uso improprio del logo è fermamente combattuto. I siti web di alcune di queste società sono stati oscurati. La nostra campagna Respira Pulito continua a fare da traino e produrre video per informare il pubblico.

La concorrenza sleale è una grande preoccupazione per i nostri Soci. Ma in questa battaglia abbiamo bisogno del vostro aiuto: contattate i nostri uffici, comunicate dei casi di cui siete a conoscenza. Se cresce il numero delle segnalazioni ci si renderà conto di quanto il problema sia serio e meritevole di intervento.

I fondatori di Nadca non avrebbero mai immaginato la crescita ed il successo avuto dalla nostra associazione ma, sfortunatamente, con il successo arrivano anche gli imbroglioni che vorrebbero capitalizzare e trarre vantaggio da meriti altrui.

Tenete quindi gli occhi ben aperti e state attenti a chi vuole farvela sotto il naso!

Scarica l’articolo originale